PRENOTA

Single Blog Title

This is a single blog caption
quando andare in vacanza nel Salento
31 Mag

Quando andare in vacanza nel Salento?

Prima di addentrarci nel merito del tema del presente articolo una premessa appare d’obbligo, il Salento è una di quelle mete magiche che non ci si stancherebbe mai di scoprire ed esplorare e che in ogni mese dell’anno è capace di offrire sorprese e incanti unici e che giustificherebbero un viaggio, nell’ambito di una normale stagione turistica ci sono dei mesi che meglio di altri si prestano per vivere al meglio tutte le suggestioni che questo angolo di sud sa riservare. Parliamo in particolare di alcuni periodi incredibilmente meno considerati dai turisti ma che sono in grado di garantire un’esperienza di soggiorno ancora più ricca e coinvolgente.

Una prima considerazione che si può fare è in quella in merito al clima tipicamente mediterraneo della penisola tra i due mari, una terra notoriamente baciata dal sole con primavere che appaiono delle estati gentili e autunni che dell’estate sembrano replicare come l’eco l’incanto. Nel Salento la stagione balneare si estende da maggio ad ottobre. In questa lunga estate salentina mesi come giugno e settembre sembrano riunire, come avviene per le fortunate congiunzioni astrali, tutto il meglio che questa terra ha da offrire ad un turista, un viaggiatore. Si tratta di mesi qui già pienamente estivi ma che non conoscono le asprezze termiche e l’afa che si possono incontrare ad agosto. Scegliendo un soggiorno durante questi mesi è possibile vivere magnifiche giornate piene di sole ideali da trascorrere in riva al mare e godibilissime serate che si possono piacevolmente impiegare per scoprire i caratteristici borghi dell’entroterra e soprattutto notti fresche che concedono un adeguato riposo.

Una seconda considerazione che si può aggiungere in favore di mesi come giugno e settembre è quella in relazione al relax e alla maggiore calma che questi mesi possono concedere alla vacanza lontana dallo stress e dal caos del turismo mainstream. La presenza turistica in questi mesi è meno intensa e questo permette di compiere i propri spostamenti senza lo stress delle code e del traffico e di poter fruire delle di tutti i luoghi con calma e senza problemi di sovraffollamento. Le spiagge stesse non gremite di gente diventano più spaziose e permettono di prendersi uno spazio di fruizione più ampio e confortevole. Bisogna sottolineare che quest’ultimo aspetto, visti i tempi che stiamo vivendo, rende questi mesi ancora più appetibili poiché abbiamo imparato che vivere una vacanza in sicurezza significa propria evitare luoghi super affollati.

Giugno o settembre ancora sono mesi nei quali si ha una più ampia possibilità di scelta. All’indiscutibile privilegio di avere spiagge più libere e con minore calca si somma quello di poter fare tutto senza correre il rischio di non trovare posto o di doversi sottoporre a file senza fine. Visitare un museo, fare un’escursione, prenotare un ristorante di cucina tipica, qualsiasi attività ricreativa che può accompagnare ogni vacanza può essere svolta senza problemi e sarà sempre facilmente accessibile.

Ultima e per certi aspetti decisiva considerazione che si può svolgere a vantaggio di vacanze programmate nei mesi di giugno e settembre è la convenienza economica. Venire in vacanze nel Salento in quei due mesi rispetto ad agosto può fare davvero la differenza dal punto di vista economico con risparmi significativi, anche in virtù delle offerte allettanti che in questi mesi molto strutture turistiche riservano ai propri ospiti. A questa regola non fa eccezione il Residence Le vie di Omero, una struttura di nuova realizzazione splendidamente collocata nell’incanto della marina di Torre dell’Orso, una delle perle del litorale adriatico salentino.